Ed è qui che io abito,nel centro del mio giorno con i piedi per terra e mare tutto intorno.

mercoledì 27 ottobre 2010

"Le era entrato nel cuore.

Passando dalla strada degli occhi e delle orecchie le era entrato nel cuore.

E lì cosa faceva?

Stava.

Abitava il suo cuore come una casa"

14 commenti:

Sonia Ognibene ha detto...

Ho trovato questi versi molto toccanti nella loro semplicità.
Sono tuoi?
Bravissima!

il monticiano ha detto...

Sei ritornata alla grande con questi stupendi versi.
Ciao Serene'.

adamus ha detto...

Ciao Carissima,bellissime parole.
Bentornata e buona serata.

zefirina ha detto...

che bella poesia me l'appunto sul mio quaderno è ...vera

Kylie ha detto...

Bellissime parole. Mi sei mancata!

Un bacione

Angelo azzurro ha detto...

Ciao Serenella,è bello rileggerti.
:O)

gturs ha detto...

Bellissimi versi, ben ritrovata;))
Roberta.

Francy274 ha detto...

.. e lì cosa faceva?.. Stava.
Inutile perdersi in altre parole, è tutto racchiuso in questo bellissimo pensiero.
Un abbraccio

logos nella nebbia ha detto...

Stare nel cuore di un altro/a è trovare il caldo abbraccio dell'amore.
Stando nel cuore di un altro/a è donare il proprio......anche solo standola a guardare.
Lorenzo

max ha detto...

Molto profonda, come sempre.
ciao

il Mandi ha detto...

perchè aggiunger altro,
quando tutto è stato detto?

'sera, Serenella.....

Lara ha detto...

Splendidi versi, penetrano nel profondo...
Ciao!

AurynKK ha detto...

capita, se si ha un cuore accogliente... :-D

Francy274 ha detto...

Ehiiiii.. Linda.. Tutto bene?
Spero di rileggerTi presto :)