Ed è qui che io abito,nel centro del mio giorno con i piedi per terra e mare tutto intorno.

venerdì 12 febbraio 2010

Haiku d'inverno

16 commenti:

logos nella nebbia ha detto...

Abitando al nord l'inverno per me è la stagione più lunga e ci devi trovare dei lati poetici per forza di cose, fino al punto che ci puoi trovare una bellezza e un fascino particolare. Del resto questa stagione ha in qualche modo formato il nostro carattere chiuso.
Però ci si adatta al rimanere chiusi in casa allora si scopre il focolare, la conversazione, la bevanda calda fatta magari di cioccolata, le letture.
Da bambino ricordo le storie raccontate dai miei nonni intorno a un camino, storie semplici di campagna che io seguivo con avidità perchè mi facevano scoprire un mondo che stava scomparendo.
Ricordo le fiabe sui boschi, sugli orti e davvero queste storie mi permettevano, quando uscivo di saper osservare le stelle che si affacciavano al freddo, riuscivo anche a darle un nome.
Non c'era la televisione.
Lorenzo

Angelo azzurro ha detto...

E quando fa freddo le stelle sono ancora più luminose e brillanti!
ciao!

Francy274 ha detto...

Bellissimi questi due pensieri, rendono l'inverno meno gelido.
Per me che vivo in Sila l'inverno è lungo, e quando nevica, come oggi, mi assale la malinconia.. poi leggo le Tue frasi e già sorrido.
Grazie
Buon San Valentino

Kylie ha detto...

Le stelle mi ricordano sempre il mare.

Un abbraccio forte

giordan ha detto...

bellissime nella loro brevità

un abbraccio

GattaNera ha detto...

Quante emozioni mi suscita un cielo stellato....
L'ultima volta che l'ho vistoero in dolcissima compagnia...

serenella ha detto...

Ciao Lorenzo. In effetti anche l'inverno ha un fascino tutto suo. La voglia di starsene al caldo, il bisogno di famiglia che, magari avverti meno in estate. Anche il bisogno di raccontare e di raccontarsi davanti al camino o al braciere....come ricodo io, appena arrivata dal Venezuela. Avevo appena cinque anni e ricordo molto bene lo stupore per la prima neve, per il freddo, per il fuoco acceso per riscaldarsi. Non è trascorso molto tempo dall'arrivo del televisore. E molte cose sono cambiate.
Le stelle io le ho viste sempre meglio in campagna...in estate. Grazie per aver condiviso con noi i tuoi ricordi.

serenella ha detto...

Angelo: e si....perchè il cielo è più pulito.

serenella ha detto...

Grazie Francy. Associo sempre la Calabria al caldo dell'estate. Non penso minimamente a quel che accade sulla Sila. Anche qui, comunque, l'inverno è freddo, poichè il mio paese è in collina.

serenella ha detto...

Kylie: come accade a me. Ciao Kylie.


Ciao Giordan. Non deve essere facile esprimere tutto in tre versi e poche parole, strette anche nella logica dello haikù. Misteri di poeti!

serenella ha detto...

Gatta: vedrai che tornerai presto a rimirar le stelle in dolce compagnia.

Anonimo ha detto...

questo augurio per tutti... che ne dici?!!!!!!
anna

serenella ha detto...

E certo Anna.

Pupottina ha detto...

è pesante questo inverno... ed a volte sembra non passare mai... non vedo l'ora di potermi lamentare del caldo ... che, tra l'altro, preferisco al freddo...

la signora in rosso ha detto...

in queste buie notti di pioggia le stelle sono un miraggio... è consolatorio sapere che nonostante tutto sono lì!!! Adoro gli aiku.

serenella ha detto...

Anche a me piacciono tanto. Un vero concentrato di poesia.