Ed è qui che io abito,nel centro del mio giorno con i piedi per terra e mare tutto intorno.

lunedì 4 luglio 2011

...

..vorrei che anche in me l'estate fosse perfetta com'è fuori,
vorrei riuscire a
dimenticare questa mia attesa perenne.
Ma non c'è un'estate dell'anima.
Si guarda l'estate che passa mentre si resta nel proprio inverno...
M. Duras

10 commenti:

zicin ha detto...

Si guarda l'estate che passa mentre si resta nel proprio inverno...
E' difficile aprire il cuore quando vi è ancora dolore, ma il sole può lenire e accarezzare le ferite trovando sollievo.
Un bacio ed un sorriso

serenella ha detto...

Penso che l'inverno qui citato sia proprio una stagione della vita.
Il sole può fare molto, tanto...bisogna volerlo.
Un bacio a te, mia cara.

chiara ha detto...

bella foto e bellissima poesia!

il monticiano ha detto...

...e sono infinite estati che passano
mentre resto nei miei inverni.
Scusa se l'ho adoperato pr me.

serenella ha detto...

ALDO: ;)).
gRAZIE cHIARA.

Angelo azzurro ha detto...

Dici bene nel commento sopra. Il sole bisogna volerlo, cercarlo. Lui può guarire.

Luigi ha detto...

un abbraccio forte forte...

zefirina ha detto...

serenè non può essere sempre inverno, veramente
il sole aiuta anche in questo a scaldarci un po' l'anima
l'affetto dei tuoi amici, anche se virtuali_blogger, anche quindi ti abbraccio forte

serenella ha detto...

E' vero, Zefi. Voi siete tanto cari!
Sono io che latito dal blog, perchè non ho tantissimo tempo.
Un abbraccio.

Annalisa Orrù ha detto...

A volte é proprio così Serenella. Cerchiamo di scacciare l'inverno del cuore, invece é sempre lì che attende nell'angolo più nascosto dei nostri ricordi.
bacio