Ed è qui che io abito,nel centro del mio giorno con i piedi per terra e mare tutto intorno.

martedì 30 marzo 2010

Mille anni che sto qui.....



"Quante cose può perdere un uomo eppure restare se stesso?
Può perdere l'amore, il denaro, la posizione, una persona cara. La dignità. Può sprecare il suo talento o perdere la grande occasione, mancare l'appuntamento al quale si è preparato tutta la vita. Può perdere i suoi ideali, i suoi sogni e, alla fine, anche la memoria.
E se un uomo fosse tutto questo? Tutte le vite che avrebbe potuto vivere, tutto ciò che ha perso?"

" Mille anni che sto qui" di Mariolina Venezia


Vincitore del Premio Campiello 2007, il romanzo narra le vicende di una singolare famiglia di Grottole, un paese in provincia di Matera, che vanno dall'unità di Italia, fino alla caduta del muro di Berlino.
La famiglia Falcone, che non è la famiglia d'origine dell'autrice, rappresenta la storia di tutte le famiglie del suo paese, ricostruita attraverso i suoi ricordi di bambina.
Ho letto questo romanzo, dallo stile intenso, veloce e coinvolgente, con molto piacere, perchè ho ritrovato i problemi della mia terra, ma anche gli stessi odori e i medesimi colori.
Ho scelto questo brano, perchè vi leggo rimpianto, nostalgia, fragilità.... e noi siamo tutto questo

Leggetelo, vi piacerà.

11 commenti:

logos nella nebbia ha detto...

Lo leggerò volentieri

Kylie ha detto...

Ciao cara. già letto appena uscito erd è in effetti un bellissimo libro. L'ho prestato anche ad una mia collega ed il giudizio è stato davvero positivo.

Un bacione

Sonia Ognibene ha detto...

Grazie, lo leggerò senz'altro!
Un abbraccio.

la signora in rosso ha detto...

grazie per la segnalazione.

zefirina ha detto...

per me una persona è invece tutto quello che ha vissuto, quello che ha perso non conta

sospesanelviola ha detto...

la riflessione tratta dal libro è davvero profonda.
lo metterò nella lista dei libri da leggere. grazie del suggerimento!
=)

serenella ha detto...

Vi dirò, cari amici, che su anobii parlano di un nuovo "cent'anni di solitudine2 ed in effetti gli assomiglia. Ci sono dei passaggi davvero bellissimi....

Calliope ha detto...

Lo aggiungo alla lista, grazie per il consiglio Lindy, mi fido delle tue segnalazioni.

Credo che per ogni cosa che perdiamo ce ne siano due che troviamo.
Legge della moltiplicazione del cuore e degli affetti.
^_^

Bacioni buona settimana santa

giordan ha detto...

ciao serenella, interessante andrò a prendere il libro

grazie per la bella segnalazione

un abbraccio

serenella ha detto...

Grazie per i vostri commenti. Leggetelo e mi direte se avevo ragione.

Angelo azzurro ha detto...

la premessa sembra interessante, lo metto in lista.