Ed è qui che io abito,nel centro del mio giorno con i piedi per terra e mare tutto intorno.

venerdì 2 aprile 2010

Incontro


"L'ultima volta che la vide non sapeva che era l'ultima volta che la vedeva.

Perché?

Perché queste cose non si sanno mai.

Allora non fu gentile quell'ultima volta?

Sì, ma non a sufficienza per l'eternità"



dal WEB

11 commenti:

Luigi Morsello ha detto...

Bella riflessione, mi piace molto.

serenella ha detto...

Grazie Luigi. Sempre gentile....

Kylie ha detto...

Se dovessi vedere una persona senza sapere che si tratta dell'ultima volta, credo che potrei tormentarmi per tutta la vita al pensiero di non essermi comportata meglio di quanto avrei potuto.

Un abbraccio e auguri per una serena Pasqua.

adamus ha detto...

Ciao,voglio essere ottimista..quando l'Amore è cieco può succedere.
Tantissimi Auguri di buona Pasqua.

la signora in rosso ha detto...

E' impossibile dare a sufficienza per l'eternità... si dà per l'attimo che si vive, e se sincero.. si ricorda per l'eternità!!! Buona pasqua, dolcezza!

logos nella nebbia ha detto...

Interessante riflessione sul destino.
Vivere al meglio il presente per non trovarsi a riflettere troppo sul proprio passato, questo è il mio modo di vedere.
ciao e tanti auguri di una buona e serena Pasqua.
Lorenzo

Pupottina ha detto...

Buona Pasqua anche a te
^________________^

giordan ha detto...

l'incognita è ciò che scuote e disarma.
Non sappiamo mai cosa ci aspetta a pochi secondi...spesso pretendiamo di programmare il giorno dopo...

bellissima

ciao

Paola ha detto...

Percepisco il tuo sgomento: ti abbraccio

serenella ha detto...

Silenziosamente ti abbraccio anch'io, mia cara Paola.

Francy274 ha detto...

Riflessione trista ma vera..
Spero Tu abbia trascorso una Pasqua serena, e Ti Auguro un Lunedì di Pasqua soleggiato e rilassante.
Un abbraccio
Francesca