Ed è qui che io abito,nel centro del mio giorno con i piedi per terra e mare tutto intorno.

martedì 15 settembre 2009

e andiamo ad incominciare....


E domani ha inizio il nuovo anno scolastico, qui, nel mio ridente paesino di collina. Immagino i miei bambini...avranno sicuramente preparato le cartelle, piene di quaderni nuovi, puliti, senza una grinza, una piega. Le matite e i colori ben temperati, la merenda nella tasca esterna dello zaino.I grembiulini puliti, che odorano di bucato, il collettino immacolato...Saranno sicuramente più alti, tre mesi sono tanti a quell'età. I volti abbronzati, rilassati ; qualcuno sbadiglierà per la levataccia. Saranno emozionati? Si, perchè fa sempre piacere rivedere le maestre ed i compagni, dopo tanto tempo...

Avranno voglia di raccontare le loro esperienze estive e lo faranno alzando timidamente la mano...finchè non "respireranno l'aria della vecchia masseria", come si dice da queste parti. E poi i corridoi si animeranno del loro allegro vociare e tutto tornerà come prima.

Negli loro occhi una domanda muta non mancherà: " Ma questa, oggi, ci darà i compiti a casa? Dimenticavo: anch'io ho preparato la mia cartella, i miei quaderni e...la merenda.



20 commenti:

il monticiano ha detto...

Ti dico sinceramente che mi hai emozionato con questo tuo post.
Hai descritto le sensazioni dei tuoi alunni e le tue così vive che mi hanno fatto ricordare tempi lontanissimi ma anche più vicini, con mio figlio prima e con le mie due nipoti dopo.
Grazie.

stella ha detto...

Serenè, nessun compito primo giorno di scuola, mi raccomando!
In bocca al lupo!

Angelo azzurro ha detto...

Pronti? Via!...
Buon lavoro...immagino che non sarà un anno facile con tante novità.

Francy274 ha detto...

Che bello il primo giorno di scuola alle elementari, lo hai raccontato da provocare emozioni...
buon lavoro maestra eccezionale :)

Antonella ha detto...

Ciao Serenella! Dolcissimo post...sono tornata indietro nel tempo ricordando che a quest'ora, in serate simili a queste, ero emozionata insieme alle mie bambine a preparare gli zaini, i grembiulini e a mandarle a letto un pò prima! Sono volati via un pò di anni e, lo confesso, questo impegno e questa emozione un pò mi manca. Ti auguro buon lavoro e tante soddisfazioni...
Un abbraccio

giordan ha detto...

bellissimo! Tornerei anch'io sui banchi di scuola....
ma sono fuori corso...


buon lavoro serenella e perchè no...Buon divertimento


un abbraccio

zefirina ha detto...

saranno contenti di avere una maestra così
in bocca al lupo anche da me

Antonella ha detto...

Grazie per il tuo commento...anche a me fa immenso piacere leggere ciò che scrivi...Ancora buon lavoro e buona giornata! Un forte abbraccio a te e ai tuoi piccoli alunni!

Flesciato ha detto...

SAuahsauhsa...mi piace il finale...e la preoccupazione per i compiti a casa...ashuashsauh...ma sei insegnante PREVALENTE???sahsauhua...o insegnante sottovalente?? scherzoooo...era ironica come cosaaa...bacioooo

Viviana r ha detto...

Ciao Serenella, se quando andavo a scuola io, mi fosse stata posta la domanda "scegli i tuoi insegnanti", credimi che i primi li avrei cercati in questo bellissimo gruppo di persone che frequento qua dentro.
Buona vita, Viviana

Kylie ha detto...

Ma i compiti li hai dati o no?
Un abbraccio forte e buon inizio!

serenella ha detto...

Nessun compito...miei cari! Ci sarà il tempo.

ink ha detto...

ahhh che bello serenella si respira aria di serenità !
buon inizio e occhio a non scordarti la merenda :-)

serenella ha detto...

Caro Aldo, sono contenta di aver suscitato in te emozioni e ricordi. Ecco, anche le maestre si emozionano il primo giorno di scuola. E i papà, i nonni...
Grazie per la sincerità con cui hai espresso questo tuo pensiero.

serenella ha detto...

No, Stella, nessun compito. E penso nemmeno domani. Con calma....


Angelo: noi abbiamo pianificato tutto già da giugno, per affronatre serenamente l'anno scolastico... Subiamo da anni riforme che non sono tali e che ci piovono dal cielo ogni volta che cambia il governo. Questa è la peggiore, poichè non è vero che c'è il maestro unico. Anzi, in alcune classi entrano più docenti, per far quadrare i numeri...

serenella ha detto...

Francy: non lo so se sono una maestra eccezionale. Mi basta fare questo lavoro con passione e divertendomi, grazie ai bambini.


Grazie Antonella. Anc'io ricordo quei momenti, lontanissimi, ormai. Li rivivo come maestra.


Giordan: grazie. Il divertimento è assicurato. Anche la serenità....alla faccia della Gelmini e dei tanti politici che, molto spesso dimenticano i bambini.

serenella ha detto...

Zefi: non lo so se quelle adorabili pesti sono contenti di avere una maestra come me...glielo devo chiedere....! Grazie per gli auguri.


Antonella: spero che la nostra diventi una frequentazioner assidua. I blog aiutano ad intrecciare nuove frequentazioni che ci fanno crescere.

Gabry: io sono in un modulo. Ho una terza...la riforma non avrebbe dovuto riguardarmi ma...sono aumentate le ore di lezione frontale e le materie di insegnamento. C'è una babilonia totale. Ogni classe ha una situazione a sè.

serenella ha detto...

Viaviana: certo, hai perfettamente ragione. Ma qui, si blog, tutti impariamo ed isegnamo. Non trovi?


Lella: tutte le sere preparo la cartella e la merenda. Abbiamo preparato la tabella alimentare che i bambini seguono con le insegnanti.

serenella ha detto...

Ringrazio tutti per gli auguri. A me stessa auguro che la scuola e l'insegnamento mi coinvolgano sempre, come il primo giorno...nel lontano 1975.
Un abbraccio a tutti.

rosy ha detto...

Mi era sfuggito questo post e ti chiedo scusa...
Augurissimi anche se in ritardo.
Buon anno scolastico.
Ciao maestra