Ed è qui che io abito,nel centro del mio giorno con i piedi per terra e mare tutto intorno.

giovedì 29 gennaio 2009

Da un poeta della mia città

Tanti volti, cento amori
come luci sfogliate
da un treno nella notte.
E tu che prometti solitudine.
Ma questo è il mio viaggio.

giovanni miniello

8 commenti:

Kylie ha detto...

Bellissime queste parole. Un abbraccio forte

Sabatino Di Giuliano ha detto...

L'immagine e' incantevole.
La notte le luci il treno il viaggio.
Entrare nelle mille case dove e' accesa quella lampadina.
Mille vite diverse, mille mondi.
Questo faccio quando viaggio di notte col treno. Entro quelle case e leggo quelle storie.
Un abbraccio a te Serenella

stella ha detto...

Immagine fantastica!

Ho aperto un blog solo per concorsi di poesia.

Vane ha detto...

bellissimaaa^^.. come l'immagine e come te^^

c'è una cosa per te nel mio blog^^.. un bacioneee

serenella ha detto...

Stella, ti ho letta in questi giorni e so tutto. Hai avuto una bella idea!

serenella ha detto...

Vane....e quanti complimenti. Ora vengo da te a curiosare.

Angelo azzurro ha detto...

"E tu che prometti solitudine" Leggo amarezza in queste parole...

Ciao!

serenella ha detto...

Si, forse un po', Angelo, ma cosa vecchia.