Ed è qui che io abito,nel centro del mio giorno con i piedi per terra e mare tutto intorno.

venerdì 24 luglio 2009

Mettere un po' d'ordine....


M'è venuta in mente, alcuni giorni fa, un'idea strampalata: catalogare tutti i miei libri on-line, attraverso il sito di a-nobii. Bene. Ci sono quasi riuscita, perchè sono andata a ritroso nel tempo e ho recuperato dalle miei librerie e dalla mia memoria, tutti i libri che ho letto dall'età di quattordici anni. Prima non vale: ero piccola, quella è proprio letteratura infantile, un altro capitolo, un altro archivio.
Sono soddisfatta del mio lavoro.
Il problema, però, è che on-line tutto appare ordinato ma qui, nello studio, ci sono libri ovunque.
Per terra, sulle sedie, sulla scrivania, sulla ciclette.
E le pile che ho creato, nel tentativo di fare ordine, sono molto precarie, improbabili nel loro equilibrio.
Se continuo ad agitarmi, nel tentativo di mettere ordine per tematiche o per autori, le possibilità saranno diverse.
I libri:

- crolleranno e si riconfonderanno

- non entreranno più nelle librerie

- andrò in vacanza senza aver fatto ordine



Ha ragione il mio "partenopeo in esilio" quando dice che solo io pretendo di fare ordine, creando un gran casino.






16 commenti:

logos nella nebbia ha detto...

hehehhe carino questo post. Mi ci sono visto in pieno, anzi, io non vedo nemmeno l'ordine virtuale in quanto non sono ancora iscritto a quel sito.
Comunque posso dirti che non mi piacciono quelle case dove i libri sono tutti messi in ordine e, col passare dei mesi o degli anni, mantengono lo stesso ordine. Significa che non sono mai letti.A parte qualche eccezione........
Riguardo al blog comune che stiamo creando, puoi partecipare anche tu iscrivendoti, così potrai postare quello che vuoi. Anzi mi farebbe piacere se facessi parte della squadra.
Lorenzo

serenella ha detto...

Caro LOrenzo, ti ringrazio per l'invito ma...non sono molto capace di parlare di politica.. Mi ritrovo molto in quel che scrivete tu, Luigi e tanti altri ma ho paura di scrivere fregnacce.
I miei libri sono ora negli scaffali ma...li ho ordinati per simpatia. Non so se è una catalogazione razionale....non credo, ma a me piace.

Sonia Ognibene ha detto...

Cara Serenella
mi sarebbe più faticoso fare un elenco dei libri letti che sistemarli ordinatamente, ci crederesti?
Potremmo scambiarci i compiti, non ti pare? ;-)

il monticiano ha detto...

Un paio d'anni fa ho aperto qui nel pc un nuovo Microsoft Word dove ho elencato tutti i libri che ho letto in questi ultimi dieci anni e volta per volta lo aggiorno con i nuovi.
A proposito ieri mio figlio, il fornitore ufficiale, mi ha portato "venuto al mondo" di Margaret Mazzantini e "ROSSOAMARO" di Bruno Morchio. Ottimi: vado e aggiorno.

frufrupina ha detto...

Ciao dolcissima...grazie del passaggio nel mio blog,è un vero piacere averti tra i miei amici,davvero.Brava per ciò che stai facendo per questi cani...sei dolcissima.Un abbraccio.

Luigi Morsello ha detto...

Beata te, che hai questa memoria!
Io non solo non ricordo quasi nulla, ma se li ricordassi chissà quanti libri, romanzi, libelli, classici dell'erotismo avrò letto e potrei elencare.
Era un divoratore di libri, tutti presi in prestito agli amici o a una polverosa e affascinante biblioteca comunale, che frequentavo quasi solo io.
Il bibliotecario mi lasciava curiosare dappertutto, poi sceglievo un libro e tornavo dopo averlo letto. E ricominciavo daccapo.
Lì ho conosciuto la narrativa americana, maledetto me se ricordassi qualche titolo o autore, eccetto quelli scontati (che non ricordo nemmeno adesso).
Mi è proprio partita la memoria.
Peccato che questa biblioteca non ci sia più, quanto meno quella che io frequentavo.
Adesso, dopo 55 anni non so nemmeno se esiste altrove e non ho più voglia di cercare.
Il mondo della fantasia in cui io vivevo tramite quei formidabili mediatori, non c'è più.
Adesso è il tempo della realtà, anche di due bellisssimi nipotini, ma io sono diventato vecchio e, volgendo lo sguardo all'indietro, ho la pena di scoprire che ho sciupato tanto.

zefirina ha detto...

io di certi libri vecchi non trovo l'isbn e di metterne uno nuovo non mi va, per esempio di tutta le serie di asimov,
nella vita reale sono "abbastanza" ordinata nel tenere i libri, ovviamente ordinata secondo il muo schema mentale!!!!
solo che i libri mi sommergono e mi sa che mi tocca comprare u 'ennesima libreria

rosy ha detto...

I libri in casa devono camminare... da me stanno sparpagliati un po ovunque
Ciao un bacione.

Guernica ha detto...

Ciao cara!:)
Eccomi di nuovo in rete.Ora ho l'arduo compito di reinserire tutti i programmi nel pc e tutti i vostri link nel programma feed reader...ci impiegerò una vita!!Al rientro ho trovato una bella sorpresina:pc morto!...che stress formattare!!!

Anche io tempo fa ho iniziato a catalogare i libri..lavoro incompiuto ovviamente!sono ovunque..ma poi...è bello averli sempre "tra i piedi" i libri.mi piace molto l'odore.Io sono maniacalmente ordinata..ma i libri no!devono stare in disordine!:)

amatamari© ha detto...

Hai finito oppure sei sotto ad una pila di libri?
:-)

serenella ha detto...

Sonia: ci credo, ci credo. Non è la prima volta che ho cercato di fare un elenco dei libri in mio possesso. Ci sono riuscita, ma solo con i miei e di narrativa e di poesie.



Bravo Aldo! Sul libro della Mazzantini garantisco io. Buona lettura.

serenella ha detto...

Frufrupina: grazie a te per aver ricambiato la visita. Anche per me è un piacere averti tra i miei amici.



Luigi, visto che bei ricordi ha fatto affiorare il mio post? La mia non è memoria. Molti libri li ho qui, a casa. Quindi non è stato difficile. Poi vado a periodi. Ora è quello della letteratura femminile.

serenella ha detto...

Zefi: Ho voluto una casa con tanti spazi aperti e ora non ho più pareti per le librerie che hanno doppie file di libri. Non fa nulla.


Rosy: mi piace l'idea dei libri che devono camminara. Anche qui camminano.


Guernica: con questo post ne ho scoperte delle belle: i libri devono stare in disordine. Bene. Non me lo faccio ripetere due volte.


Amata: ho sommerso l'inare famiglia tra pile di libri, ho bloccato il cane, che non sapeva come districarsi. Ma ora va quasi meglio. Devo solo uscire tutto il materiale per la classe terza.
Ritorna il caos: sicuro!!!!

Poeslandia ha detto...

Serenella.. i libri in ordine dove non si legge..ma solo li x decorazione ..ahimè che tristezza.. ma il tuo descrizione vedo vita!! e bellissimo..non mettere in ordine mai.. :-) una felice estate a tutti e un abbraccio a te.. :-)

Pier Luigi Zanata ha detto...

Sono io quello che hai descritto.
Nella mia attuale casa libri in ogni dove, anche nelle cucce dei cani.
Per mettere ordine dovrei recuperare le migliaia di libri sparsi nelle varie case dove ho vissuto e mai restituiti dalle mie ex.
Le possibilita' da te prospettate si verificheranno contemporaneamente:
i libri crolleranno e si riconfonderanno, non entreranno più nelle librerie e andrai in vacanza senza aver fatto ordine.
Felice e radioso giorno.
Vale

serenella ha detto...

Ciao Lisa. Grazie per il tuo invito a non mettere mai ordine tra i libri. Non ci riesco mai, infatti, in situazione ordinarie, figurati ora che è caos totale.



Gia: mi hai fatto ridere assai. Di solito i libri non sono ordinatissimi in questa casa, ma ora la situazione è preoccupante, perchè si avvicina la partenza e tutto sarà come tu scrivi.
Splendida giornata!