Ed è qui che io abito,nel centro del mio giorno con i piedi per terra e mare tutto intorno.

domenica 22 novembre 2009

In nome della madre

"Sa i miei pensieri. E' un maschio e mi rimprovera. Occupa tutto il mio spazio, non solo quello del grembo. Sta nei miei pensieri, nel mio respiro, odora il mondo attraverso il mio naso. Sta in tutte le fibre del mio corpo. Quando uscirà mi svuoterà, mi lascerà vuota come un guscio di noce. Vorrei che non nascesse mai....."

Una citazione, una bellissima citazione ,tratta da "In nome della madre" di Erri De Luca, scrittore che adoro (questo già lo sapete), perchè riesce sempre a coinvolgerti con le sue parole, a toccare ogni fibra del tuo essere. Ci sei tu in quelle parole, con la tua vita, con le tue fragilità. Il fatto sorprendente è che questo libro racconta l'esperienza straordinaria della maternità di Miriam/Maria. Eppure, leggendolo, senti che Miriam è una donna come tutte le altre, con le paure e le ansie, comuni a tutte le donne che aspettano un bambino.

24 commenti:

il monticiano ha detto...

Erri De Luca a quanto pare affascina anche te e mio figlio.
E' quel "Vorrei che non nascesse mai..." che m'incuriosce molto e mi spinge a cercare di leggere l'intero libro.

Kylie ha detto...

Ciao cara, io ho un'amica che ha partorito venerdì una bambina, ed è molto presa da questa situazione.
Un'esperienza incredibile dice.

Un bacione

stella ha detto...

Struggente questa citazione...

zefirina ha detto...

che strano io invece tutte e tre le volte non vedevo l'ora che nascessero e invece i due maschi mi hanno fatto aspettare altre 2 settimane!!! eppure mi sono sempre vissuta le gravidanze senza problemi ma averli tra le braccia e tutta un'altra cosa

UIFPW08 ha detto...

Leggere un buon libro è sempre emozionante; leggerne uno sulla maternità molto meglio..

Angelo azzurro ha detto...

Ho fatto lo stesso pensiero finale: vorrei che non nascesse mai" quando è nata mia figlia. Il saperla lì al sicuro, lontana dai problemi del mondo...era consolante, ecco.

Guernica ha detto...

Oddio...però ti confesso che leggere "vorrei che non nascesse mai"...mi turba un po'.
Anche se poi il senso è un altro!

Non conosco molto De Luca, rimedierò.

Buona serata!!!

rosy ha detto...

Bella citazione, bella è vera!

Questi nostri figli, anche dopo continuano ad occupare la nostra mente, i nostri pensieri,e quando son piccoli ti riempiono le braccia e ti scaldano il cuore e sogni per loro il meglio... sono bellissimi, e se li vedi piangere piangi con loro senza sapere neanche il perchè e gioisci con loro di ogni lora piccola felicità e continuano a riempirci la vita di loro e senza di loro ci sentiamo veramente svuotate.
Un bacio e buona settimana.

Clelia ha detto...

bellissima citazione piena di quello stato di grazia che solo le donne incinta possono avere

Clelia

Luigi Morsello ha detto...

ECCO UN MAGNIFICO ESEMPIO DI PROSA POETICA O, SE VOLETE, DI POESIA IN PROSA.

logos nella nebbia ha detto...

E' il mistero e il fascino della maternità a dare belle sensazioni a questa storia, oltre alla maestria di De Luca.
Forse per noi uomini c'è un limite nel capire tutto questo, è la natura, quindi la bravura dello scrittore è maggiore a mio giudizio.
Brava ad aver estrapolato questo brano.
Lorenzo

amatamari© ha detto...

Una grande intensità.
Bellissimo!

sospesanelviola ha detto...

ho letto questo libro a febbraio scorso, ne sono rimasta sconvolta ma nel senso positivo.mi ha commosso, e ogni tanto lo riprendo,perchè è un libro che profuma di vita.

Daniela ha detto...

bellissima questa citazione...
baci

giordan ha detto...

...e ogni tanto riemergo...

sono parole profonde che danno il senso reale della maternità


grazie

Angelo azzurro ha detto...

Ciao Serenella, come stai?
un caro saluto

serenella ha detto...

Si Aldo, De luca mi piace molto. Leggo e rileggo le parti che sottolineo nei suoi scritti. Ogni volta scopro qualcosa di nuovo. Un buon libro, ha il potere di farti star bene. Vale la pena leggere tutto il libro. In verità, non mi riconosco molto nella sua ultima affermazione. Sono stata sempre curiosa di conoscere il faccino dei miei figli. Non vedevo l'ora che nascessero.

serenella ha detto...

Ciao Kylie. La maternità è una bellissima esperienza, irripetibile, poichè per ogni figlio è diversa.


Stella: struggente, come tante altre di De Luca.

serenella ha detto...

Zefi: i miei figli sono nati con due settimane di anticipo entrambi. Per fortuna, perchè erano cicciotti.


E certo, Maurizio.

serenella ha detto...

Angelo: certo, i figli nel grembo materno sono al sicuro. Durante le gravidanze non stavo benissimo, quindi non vedevo l'ora che nascessero.


Guernica: rimedia, ne vale la pena.

serenella ha detto...

Rosy: i figli ti cambiano la vita. Lo ripetiamo sempre!


Clelia: questa del libro, poi,è una mamma speciale.

serenella ha detto...

Luigi: poesia, poesia allo stato puro.



Lorenzo: certo gli uomini ne sono un po' esclusi, ma anche la paternità è una bella avventura, tutta da costruire e da vivere.

serenella ha detto...

Grazie Amata. Delicata come sempre nei tuoi giudizi.

Sospesa nel viola: è vero! Profuma di vita.

serenella ha detto...

GRazie Daniela.

Ciao Giordan. E' sempre un piacere rileggerti.


Ciao Angelo. Va tutto bene. Vorrei solo più tempo per fare le cose che amo di più.