Ed è qui che io abito,nel centro del mio giorno con i piedi per terra e mare tutto intorno.

mercoledì 25 novembre 2009

A me stessa....in una sera un po' così


Voglio una solitudine, voglio un silenzio,
una notte di abisso e l’anima inconsutile,
per dimenticarmi che vivo, liberarmi

dalle pareti, da tutto ciò che imprigiona;
attraversare gli indugi, vincere i tempi
pullulanti di intrecci e ostacoli,

infrangere limiti, estinguere mormorii,
lasciar cadere le frivole colonne
di allegorie vagamente erette.

Essere la tua ombra, la tua ombra, soltanto,
e star vedendo e sognando alla tua ombra
l’esistenza dell’amore risuscitata.

Parlare con te attraverso il deserto.

(Cecília Meireles)

14 commenti:

francuzza ha detto...

finalmente dopo tanto riesco ad entrare nel tuo blog!!
perchè questa sera un po' così?
belliquesti versi e molto significativi.....
un abbraccio grande per una grande donna

serenella ha detto...

Una sera un po' così...perchè sono incavcon il partenopeo in esilio che ogni tanto me ne combina una. Poi passa.

Luigi Morsello ha detto...

CRIBBIO: COSA SIGNIFICA "INCONSUTILE"! SONO SBALORDITO, COME SI PUO' METTERE IN UNA POESIA UN VOCABOLO COSI' ERMETICO?

serenella ha detto...

Sai Luigi...mi sono posta la stessa domanda! Licenza poetica. Forse nella traduzione dal porteghese...

Luigi Morsello ha detto...

TRADUTTORE NON ALL'ALTEZZA DEL COMPITO?

zefirina ha detto...

che bello questo qaudro di vettriano, ne ho regalato una copia ad una mia amica, non sai che ricerca ho dovuto fare per trovarlo, l'immagine giusta per questa poesia

sara ha detto...

"INCONSUTILE"?????!!!!

Angelo azzurro ha detto...

Momenti un pò così...ne so qualcosa...

il monticiano ha detto...

Cara Serenela se una sera un po' cosi sei così guarda fuori la porta, ci dev'essere una lunga fila di ammiratori tra i quali naturalmente il tuo partenopeo.

Flesciato ha detto...

Beh...a volte il silenzio fà piu' rumore di mille parole...ed è raro voler ricercare la solitudine...un bacioooo

serenella ha detto...

Luigi: sicuro che il termine è stato tradotto male.


Zefi: almeno ho scelto il quadro giusto. E per fortuna le paranoie mi passano in fretta.

serenella ha detto...

Sara: ci siamo posti tutti la stessa domanda!



Angelo: per fortuna passano. Sarà colpa dell'età?

serenella ha detto...

Aldo: ma sono già piena di uomini: mio marito, i miei figli...cosa me ne faccio degli ammiratori? Altri problemi.

serenella ha detto...

Gabri: un po' di solitudine aiuta, fa bene.