Ed è qui che io abito,nel centro del mio giorno con i piedi per terra e mare tutto intorno.

martedì 14 febbraio 2012

Divagazioni

"Il legno sembra fermo, ma è sottoposto a pressioni interne che lentamente lo spaccano.
La ceramica si rompe, fa subito mostra dei suoi cocci rotti.
Il legno no, finché può nasconde, si lascia torturare ma non confessa.
Io sono di legno."
Giulia Carcasi

Io sono di legno, non so quanto pregiato. Magari sono di un legno qualunque, ma solido, dalle venature calde....Solida, massiccia. Continuo a nas
condere i cedimenti, che, comunque, ci sono, a causa di uno, due, tre piccoli tarli che scavano gallerie, profonde, fin dentro l'anima.
La solidità non è una facciata esteriore. Sono solida solo per me stessa...per la mia famiglia,il mio progetto più importante, per il mio lavoro.
Il resto...non mi interessa.

8 commenti:

Luigi ha detto...

legno pregiato, scelto dalle grandi foreste!!!

la signora in rosso ha detto...

Un legno più è solcato,tarlato, vissuto, più è storia, vita, e amore..

Kylie ha detto...

Sono anch'io per le cose vissute, segnate. Sono più interessanti.

Buona giornata!

il monticiano ha detto...

Beata te che riesci a nascondere i cedimenti, io non ci riesco.

ps. su FB ho scritto sul tuo ps. al commento.

serenella ha detto...

Grazie a voi tutti per i commenti e per avermi considerata"un legno" vissuto ma pregiato.

serenella ha detto...

Aldo: ho letto. Grazie!

modna50 ha detto...

buon inizio settimana...ciao

serenella ha detto...

Grazie modna, anche a te.