Ed è qui che io abito,nel centro del mio giorno con i piedi per terra e mare tutto intorno.

mercoledì 4 marzo 2009

8 marzo: giornata della donna


Ricorda la dignità

del tuo essere donna.

Non chiedere aiuto,

non chiedere favori,

non prosternarti.

Fatti coraggio,

unisci le mani,

rimani al nostro fianco.

Combatti con noi....


c. paukhurst (1880-1958)


Certo, questi versi sono un po' forti, ma preferisco ricordare così questa giornata dedicata alla donna. Una data che per ricordare quanti diritti abbiamo acquisito, quanta strada abbiamo fatto.

Non è proprio il caso di buttare tutto in pizzerie e spogliarelli, come è d'uso in questi ultimi anni.

Domani ne parlero' con i miei bambini di seconda elementare.



15 commenti:

Annarita ha detto...

Condivido il tuo pensiero, Serenella. Difendere la dignità di essere donna ogni giorno dell'anno...altro che spogliarelli e pizzerie!

Bacioni
annarita

serenella ha detto...

Grazie Annarita!

Angelo azzurro ha detto...

" Ricorda la dignità del tuo essere donna..."
Capita che a volte ce ne dimentichiamo o ce la fanno dimenticare... e la nostra anima ne esce feritA!

progvolution ha detto...

giusto! dignità e sobrietà per evitare il becero che più si adatta agli uomini
Sussurri obliqui

Sabatino Di Giuliano ha detto...

niente pizzerie e banconote negli slip degli uomini...
queste parole sono un duro monito
rispetto a voi donne e soprattutto ammirazione e gratitudine
un bacio
saba

stella ha detto...

Serenella,sai come la penso.

amatamari ha detto...

I versi sono proprio giusti per non uscire fuori strada...

:-)

Grazie

serenella ha detto...

Sono contenta che i versi che ho postato vi siano piaciuti. Buona giornata a tutti!

francuzza ha detto...

ciao serenella, certo i versi sono forti, ma forse dobbimo riportarli ai tempi indietro, quando le donne lottavano veramente per avere diritti....
oggi ci perdiamo nella una-tantum cena e negli spogliarelli.....e come dice amatauri...usciamo di strada...
a volte penso che il male delle donne non siano gli uomini, ma le donne stesse!
buona giornata

Cinzia ha detto...

Sono decisamente contraria a questa festa, divenuta ormai un business vero e proprio...
Mi trovi d'accordissimo con il tuo pensiero!
Un baciotto
Cinzia

Flesciato ha detto...

Uhm medito e rifletto...molte donne hanno perso la dignità...magari inseguendo uno stereotipo di donna che è sbagliato seguire...ci sono cose che non andrebbero' mai perso o imparare a non perdere...bacioooo

Pier Luigi Zanata ha detto...

Condivido i versi e il tuo pensiero.
Lascio anche da te un mio acrostico sull' otto marzo

Odio
Tesse
Terrore
Ottenendo
Morte
Amore
Rifiorisce
Zagare
Odorose

Vale

serenella ha detto...

Hai ragione, Franca. Questi versi hanno una contestualizzazione diversa. Ma...fanno parte della storia della donna che ha vinto tante battaglie.
Ora teniamoci quello che abbiamo conquistato, senza perdere la nostra dignità di donna e di essere umano.
Certo cinzia: oggi è solo un business alla stregua di San Valentino, della festa della mamma....ecc.
Grazie Pier, per l'acrostico, tanto carino.

Anonimo ha detto...

diventa difficile rispondere...avete scritto delle cose meravigliose he condivido in pieno e mi fanno tanto riflettere..grazie lindy a te e ai tuoi lettori!anna

serenella ha detto...

Anna...un bacio