Ed è qui che io abito,nel centro del mio giorno con i piedi per terra e mare tutto intorno.

mercoledì 18 marzo 2009

La finestra di fronte




Mio caro Simone,
dopo di te, il rosso non è più rosso.
L'azzurro del cielo non è più azzurro.
Gli alberi non sono più verdi.
Dopo di te,
devo cercare i colori dentro la nostalgia che ho di noi.
Dopo di te,
rimpiango persino il dolore che ci faceva timidi e clandestini.
Rimpiango le attese, le rinunce, i messaggi cifrati,
i nostri sguardi rubati in mezzo a un mondo di ciechi,
che non volevano vedere perchè,
se avessero visto,
saremmo stati la loro vergogna,
il loro odio, la loro crudeltà.
Rimpiango di non aver avuto ancora
il coraggio di chiederti perdono.
Per questo,
non posso più nemmeno guardare dentro la tua finestra.
Era lì che ti vedevo sempre,
quando ancora non sapevo il tuo nome.
E tu sognavi un mondo migliore,
in cui non si può proibire ad un albero di essere albero,
e all'azzurro... di diventare cielo.
Non so se questo è un mondo migliore...
ora che nessuno mi chiama più Davide...
ora che mi sento chiamare soltanto signor Veroli,
come posso dire che questo
è un mondo migliore?
Come posso dirlo senza di te?


La finestra di fronte (di Ferzan Ozpete)

11 commenti:

sospesanelviola ha detto...

questo film mi ha fatto piangere tantissimo!!

Angelo azzurro ha detto...

Non ho visto il film, ma il pezzo che hai tratto è bello! Ciao Sere!

Melina2811 ha detto...

Ultimamente sono stata un pò pù occupata ed ho tralasciato un pò i vostri blog, scusatemi e questa sera stò cercando di fare un giretto quantomeno per lasciare i miei saluti. Maria

francuzza ha detto...

è bello rileggerti...sentirti di nuovo attiva....
un bacione dalla Toscana
notte dolce serenalla

serenella ha detto...

Melina....piacere di conoscerti.
Francuzza: come se non bastassero i problemi precedenti, non sempre riesco a connettermi. Il mio portatile è fuoriuso e a questo pc devo aspettare notte fonda. Comunque, si, va meglio. Un bacio.
Sospeanel...bel film, vero?
Angelo: se ti capita, vedilo il film.

amatamari ha detto...

E' bello questo tuo andare seguendo la traccia dei colori nelle parole e nelle immagini...

Un Ciao color blu

Kylie ha detto...

Uno dei miei film preferiti.
Grazie per avermi ricordato queste parole.
Un bacio

Michele ha detto...

Bei versi

ciao Michele
http://pianetatempolibero.blogspot.com/

se mi link io ti link
ciao

Sa ha detto...

Io adoro questo film e la Mezzogiorno in particolare, la colonna sonora poi....è entrata in me e ogni giorno si canticchia da sola ....
".....siamo indivisibili, siamo uguali e fragili......."
Un abbracciotto Sere.
Sa

progvolution ha detto...

è un film che amo molto bene, struggente e non retorico

Flesciato ha detto...

Uhm la canzone di Giorgia è bellissima...non ci sono parole e commenti per aggiungere altro...tranne il mega abbraccio che ti mando :-D