Ed è qui che io abito,nel centro del mio giorno con i piedi per terra e mare tutto intorno.

domenica 26 aprile 2009

Al mio Dirigente (scolastico)



Dirigere un dirigibile
era il tuo desiderio dirompente;
un dirigibile
da dirizzare,
dirottare,
dirozzare con giubilo
verso la volta celeste
ma
un dirizzone ti diresse
verso un dirupo
e mal digeristi la distruzione
del tuo amato dirigibile,
che dritto andò alla distruzione.
Ora dirigi una direzione didattica
ove ti tocca dirimere,
con discrezione,
discenti poco disciplinati
e docenti discordi con le tue disarmanti decisioni.


Rosalinda




Non è niente di speciale, però mi sono divertita....

16 commenti:

silvio di giorgio ha detto...

diavolo, devo dunque desumere di drammatiche decisioni diramate dal dirigente didattico!

Daniela ha detto...

molto carina nel suo linguaggio ma altrettanto profonda...
buona domenica

Viviana ha detto...

si divertente da leggere per noi ma penso amara da leggere per questo dirigente pilota di dirigibile.
Buona vita, Viviana

serenella ha detto...

Silvio: Desumi giusto!
Daniela: è un gioco di parole...ma c'è un fondo di verità.
Viviana:Nooo, è solo uno scherzo.Il dirigibile è il suo circolo didattico che dirige in maniera egregia. Non ha un gran senso dell'umorismo, mi guardo bene dal farglielo leggere.

il monticiano ha detto...

Mi hai fatto sbudellare dalle risate non solo per il mirabile gioco di parole ma anche perchè ho pensato amio fratello più piccolo (oggi 72 anni, in pensione),il quale prima di girare in Svizzera e Germania dove vive attualmente, per occuparsi presso i vari Consolati d'Italia delle scuole per i figli degli Italiani all'estero, ha fatto il direttore didattico in un plesso scolastico di una borgata della periferia romana che contava 4000 alunni. Immaginati i probleami.

Flesciato ha detto...

Uhm...si si alcuni dovrebbero' prendere la direzione che piu' si meritano...sauhsuahsuahs...altri purtroppo prendono direzioni che non vanno per loro... :-D

Pro-Abruzzo ha detto...

una sui capi a lavoro ce l'haI??? ahah

Pier Luigi Zanata ha detto...

Benedetto brachetto, braccato, bacchettato, ''bistrattato da una ''birba'', birichina, brillante, bonaria blogger che lo brucia come bidone di benzina. Bella briccona!!!
Desideravo dirimere il ''diverbio'' tra docente e dirigente in ''D'', ma devo dire che in ''B'' il discorso a dismisura e' stato disponibile e i detti disinvolti.
Buona Domenica

gturs ha detto...

Sei proprio brava;)
Molto divertente, buona serata.
roberta.

Annarita ha detto...

Divertente! Leggo nei commenti che il dirigente di dirigibile, in realtà, non se la cava poi tanto male con la direzione;)

Meglio così!...e attenzione al dirigibile;)

Angelo azzurro ha detto...

Ciao Serenella, passo per un saluto. Mi sarebbe piaciuto commentare prestandomi al gioco, ma stasera non ci sto con la testa e vado a letto...magari domani...
Buona notte!

giordan ha detto...

bella, simpatica e velata di verità... ogni scuola ha il suo mondo autogestito con il quale fare i conti... un piccolo dirigibile che con i suoi problemi, vola dentro un grande dirigibile pilotato dai ladri di biciclette del parlamento... speriamo non cada nelle gelide terre del polo...

francuzza ha detto...

in-direttamente veritiera!!
buona notte grande donna!
baci
ps hai incontrato Cinzia ieri?

Paola ha detto...

Ciao cara Lindy, quant'era che non venivo da te!! è bello poter riprendere le proprie abitudini.
Un abbraccio

anna totaro ha detto...

...per contrapposizione linguistica e musicale ho pensato ad un som-mergibile, mentre leggevo del diri-gibile del diri-gente. Un dirigibile va verso l'alto,è propositivo, un sommergibile va giù, sott'acqua, è sommerso...Mi sa che l'idea del dirigibile ha solo affinità musicale con la parola diri-gente,il resto in quella scuola di quel diri-gibile diri-gente è essenzialmente sommergibile.

Una docente indisciplinata di una scuola caduta sott'acqua in un sommergibile... un abbraccio dai fondali
anna totaro

serenella ha detto...

Anna, se ti sposti, vedi che ci sono anch'io sui fondali.